Inaspettata vittoria al Giro Virtual

A causa del lockdown negli ultimi tempi sono nate molte competizioni virtuali per un po' di sano agonismo anche con i rulli, fra le mura domestiche. Fra le tante, la più importante è sicuramente il Giro d'Italia Virtual organizzato da RCS Sport grazie alla partnership con Garmin e Tacx.
La Garmin Virtual Ride, questo il nome della competizione, (dal 18 aprile al 10 maggio) ha visto più di 10'000 persone collegate per ogni tappa che hanno pedalato virtualmente sul finale di sette frazioni della Corsa Rosa: dall’arrivo di Tortoreto, al percorso mosso della Nove Colli, il finale di San Daniele del Friuli da finisseur, gli arrivi in salita di Madonna di Campiglio e di Sestriere, con circa 1000 metri di dislivello negli ultimi 30 km e per finire i 15,7 km della cronometro di Milano (tappa completa).
E fra i tanti cicloamatori che si sono sfidati virtualmente c'era anche il nostro portacolori Davide che, iscrittosi per divertimento, alla quinta tappa ha conquistato la vetta della classifica della Maglia Garmin: una maglia azzurra come i colori di Garmin, la maglia del più veloce. Infatti questa era una classifica che assegnava 10 punti all'atleta che nella tappa avesse raggiunto la velocità massima più elevata. Così con i suoi sprint, il neopapà di Ponte nelle Alpi, è riuscito a conquistare un'inaspettata vittoria nella classifica finale della Maglia Garmin e un 201° posto nella classifica generale della Maglia Rosa.
Una soddisfazione per tutto il nostro team che raccoglie così il primo successo nell'era delle corse virtuali, nate in un periodo così difficile, ma che potrebbero avere un futuro anche in tempi normali.